Domane Risposte

Domande e risposte:

Una domanda frequentè è: Ma l’attaccatura della protesi è con finta gengiva oppure no?

Risposta: Se l’osso del paziente è sufficente la protesi sarà realizzata senza finta gengiva, come nell’immagine sotto, se il paziente possiede poco osso, onde evitare per ritrovare la misura eliminata dalla mancanza di osso di inserirgli una protesi con denti lunghi il doppio del naturale, si realizza un manufatto con finta gengiva. Questa eventualità verrà concordata e valutata durante la visita preventiva con il suo implantologo di fiducia.

Impianti dentali Domande frequenti

 

  • Chiunque può avere impianti dentali?
  • Mi è stato detto che non posso avere impianti dentali perché non c’è abbastanza osso. Possono ancora essere sperare?
  • Quanto tempo devo aspettare dopo la rimozione di un dente per sottopormi all’inserimento impianto?
  • Da quanto tempo sono usati gli impianti dentali?
  • Perché ci sono due dentisti coinvolti in un trattamento di inserimento di 1 solo impianto dentale?
  • Qual è l’età massima che bisogna avere?
  • Qualcuno può essere troppo giovane per avere gli impianti dentali?
  • Ho la malattia parodontale. Avrò la malattia parodontale, anche dopo che ho messo gli impianti?
  • Per quanto durano gli impianti dentali ?
  • Io sono un fumatore e mi è stato detto che devo smettere di fumare per sottopormi ad inserimento di impianti dentali. È vero?
  • Il trattamento con impianto dentale è doloroso?
  • C’è una differenza tra i denti e impianti in termini di assistenza domiciliare?
  • Il mio dentista non fa impianti dentali e ha detto che avrei dovuto fare un ponte per sostituire un dente. Perchè il ponte è migliore?
  • Quanto costano gli impianti dentali?
  • Di Che materiale sono fatti gli impianti dentali ?
  • Come fanno gli impianti dentali ad attaccarsi all’osso?
  • Quanto tempo ci vuole per mettere un impianto nell’osso?
  • Quanto dura il trattamento per l’inserimento di impianto dentale?

 

Risposte


Chiunque può avere impianti dentali?

La maggior parte delle persone possono avere un trattamento dentale. Il fattore limitante è soprattutto la condizione medica del paziente. Se il paziente è troppo fragile per gestire un’ intervento di chirurgia orale minore allora questo trattamento elettivo può essere controindicato a causa di possibili complicazioni mediche e chirurgiche.

Mi è stato detto che non posso avere impianti dentali perché non c’è abbastanza osso. Possono ancora essere sperare?

Ci sono molte procedure che possono migliorare la qualità dell’osso e quantità di osso. Nella maggior parte dei casi gli impianti dentali puossono essere fatti anche in gravi casi di perdita ossea. Vedi la sezione sulla innesto osseo per ulteriori informazioni.

Quanto tempo devo aspettare dopo la rimozione di un dente per sottopormi all’inserimento dell’ impianto?

Ci fu un tempo in cui per inserire gli impianti dentali bisognava attendere 6 mesi dopo l’estrazione prima di inserire qualsiasi impianto dentale. Ora non è più così. Il tempo di attesa oggi varia da paziente a paziente. Ciò significa che ci sono molti diversi segmenti di tempo da considerare. Gli impianti possono essere collocati a volte anche nello stesso momento in cui avviene l’estrazione (vedi paragrafo posizionamento immediato dell’impianto). Nei casi che richiedono innesto, questo tempo di attesa può essere ovunque da 4 mesi a più di un anno. Se un dente viene rimosso e si riscontra la presenza di un’infezione questo complicare la situazione. Quindi la risposta è nell’immediatezza dall’estrazione se si riscontrano circostanze ottimali, a più di 12 mesi se il paziente hà problemi di osso e di successivo innesto.

Da quanto tempo sono usati gli impianti dentali?

Gli impianti dentali sono stati utilizzati per sostituire i denti dal 1984 in Nord America. (Forma Root impianti).Sono stati utilizzati in Europa molto dopo. Essi sono stati accidentalmente scoperti dal dottor Brandemark che ha notato che le viti che tenevano placche ossee in riparazioni dopo una frattura creava un legame con l’osso. Egli ha poi estrapolato questa informazione scientifica per usare viti in titanio per sostituire le radici dei denti. 

Perché ci sono due dentisti coinvolti in un trattamento di inserimento di 1 solo impianto dentale?

Di solito un dentista che ha una vasta esperienza chirurgica, o specialista chirurgico, come un Periodontist o chirurgo orale eseguirà la parte chirurgica del trattamento, e un dentista generale che ha esperienza con ripristino degli impianti esegue la parte protesica del trattamento (fornendo la protesi con i denti). Ci sono i dentisti che hanno esperienza in entrambi le fasi del trattamento implantare e sono specializzati sia in chirurgica che protesica, e può eseguire sia le parti chirurgiche e le parti protesiche del trattamento.

Qual è l’età massima che bisogna avere?

Non c’è età massima, tutto dipende dalla salute del paziente. Ci sono molti pazienti che a 90 anni eseguono la riabilitazione completa con l’inserimento di diversi impianti dentali in titanio puro.

Qualcuno può essere troppo giovane per avere gli impianti dentali?
Sì, i pazienti che hanno meno di 18 anni di età o sono ancora in crescita devono aspettare fino a quando non si smette di crescere prima di sottoporsi ad inserimento di impianti dentali da collocare nella loro bocca. La ragione è che se c’è qualche crescita mascella la posizione dell’impianto può essere distorto e può causare complicazioni. Questo non vuol dire che si deve avere più di 18 anni. Se il paziente ha smesso di crescere o si è stabilizzato e non ci saranno complicazioni di crescita mascella, in questo caso gli impianti dentali  possono essere inseriti per un individuo con meno di 18 anni.

Ho la malattia parodontale. Avrò la malattia parodontale, anche dopo che ho messo gli impianti?

La malattia parodontale, per definizione, è una malattia del legamento parodontale che è intorno a denti naturali. Gli Impianti dentali non hanno un legamento parodontale quindi non possono manifestare la malattia parodontale.Questo non significa che un individuo non deve tenere il passo con una corretta igiene orale (cura e pulizia) perché gli impianti dentali possono manifestare se non lavati una malattia chiamata perimplantiti. Questa malattia è l’infiammazione dei tessuti molli (gengive) intorno agli impianti dentali.

Per quanto tempo durano gli impianti dentali ?

Gli impianti dentali possono durare molti anni, ma come tutto, anche la vita stessa non è infinita. L’impianto dentale in media avrà una durata di circa dai 21 anni a i 33 Anni. Anche in questo caso ci sono molti fattori che influenzano quanto tempo dureranno. Alcuni dei quali sono il fumo, il diabete, l’assenza di pulizia domiciliare orale ecc

Io sono un fumatore e mi è stato detto che devo smettere di fumare per sottopormi ad inserimento di impianti dentali. È vero?

Il fumo non è consigliato per gli impianti dentali in quanto non è un bene per il nostro corpo. Ci sono sicuramente più fattori negativi di incidenza per un fallimento e complicazioni degli impianti dentali quando il paziente è un fumatore. Ora, questo non significa che gli impianti dentali non possono essere introdotti, ma può significare che il trattamento può richiedere più tempo. Ci possono essere più complicazioni, e gli impianti non dureranno più a lungo di un diverso paziente che non era un fumatore. Quindi, con queste informazioni, il paziente ha bisogno di decidere di smettere di fumare prima di sottoporsi all’inserimento di impianti dentali.

Il trattamento con impianto dentale è doloroso?

Un impianto dentale unico standard per sostituire dente è abbastanza indolore. In realtà tirando fuori un dente potrebbe causare più dolore di piazzare un impianto dentale. Più impianti posizionati e trattamento supplementare come l’innesto può rendere il trattamento più a disagio. La procedura è fatta solitamente in anestesia locale quindi è solo l’ago che il paziente si sente. Successivamente il disagio è minimo. Con situazioni più complesse, il paziente può essere messo “sotto” anestesia generale.

C’è una differenza tra i denti e impianti in termini di igiene e pulizia domiciliare?

Sicuramente. Gli impianti dentali sembrano denti, ma non lo sono. Posseggono, un’anatomia diversa; non possiamo trattarli come denti quando dobbiamo pulirli a casa. Si prega di consultare la sezione sulle cure degli impianto dentale per ulteriori informazioni.

Il mio dentista non fa impianti dentali e ha detto che avrei dovuto fare un ponte per sostituire un dente. Perchè il ponte è migliore?

Generalmente un impianto dentale è una migliore scelta del trattamento su un ponte. Anche se ci sono circostanze in cui un ponte può essere la scelta del dentista e paziente andare con, ogni caso è diverso, ed è necessario educare se stessi sulle opzioni in modo da poter prendere una decisione informata con il vostro dentista.

Quanto costano gli impianti dentali?

 

A Questa domanda in alcuni casi è molto difficile rispondere. Dipende se l’inserimento dell’impianto và indexdrealizzato dopo l’innesto,  quanti innesti il paziente hà bisogno? In casi estremi arrivando addirittura uno ogni impiano, bene in questo caso il costo è assolutamente più ampio che non nell’eventualità precedente. Noi pensiamo che se possedete l’osso in questo caso come sapete rientrerete nella promozione dei 7.800 euro per ogni arcata dentale riabilitata completamente in due fasi. Se il caso è il secondo la migliore cosa da fare è inviare una panoramica TRAMITE QUESTO LINK, Oppure (RICHIEDI PREVENTIVO GRATUITO).

Di Che materiale sono fatti gli impianti dentali ?

Il materiale che compone per la maggiore tutti gli impianti dentali è il titanio e altri metalli per aumentare la resistenza. 

Come fanno gli impianti dentali ad attaccarsi all’osso?

Con ogni morso i denti stimolano l’osso così come succede successivamente con gli impianti dentali. Questo impedisce all’osso di contrarsi e mettersi a “Riposo”. Generalmente infatti, doove non ci sono denti non c’è stimolazione, così l’osso si atrofizza (restringe).

Il corpo umano funziona secondo il principio, se non lo si usa lo si perde. Se non si esercita un muscolo egli si ridurrà. È per questo che gli astronauti non possono stare nelle stazioni spaziali troppo a lungo. Non c’è gravità nello spazio in questo modo non utilizzando i muscoli essi diventano deboli.

Quanto tempo ci vuole per mettere un impianto nell’osso?

Esso varia, ma un impianto bravo dentista esperto dovrebbe essere in grado di mettere un impianto in meno di 30 minuti. Ancora una volta, il tempo può dipendere e variare da possibili complicazioni che dovessero verificarsi in bocca.

Quanto dura il trattamento per l’inserimento degli impianto dentali?

Il trattamento può variare, ma senza complicazioni e senza eventuali innesti, la prima fase avviene nella stessa giornata tramite bonifica, inserimento di 4/6 impianti dentali + protesi fissa provvisoria, che servirà poi per il tempo utile alla guarigione, osteointegrazione nell’osso del paziente, il procedimento è soggettivo e varia da paziente a paziente e richiedere circa 6 mesi dall’ inizio alla fine con la sostituzione della protesi fissa provvisoria con quella fissa definitiva, Toronto Bridge con o senza gengiva. A nche in questo caso, la cosa migliore da fare è quella di INVIARE UNA PANORAMICA QUI e di ottenere un parere professionale che è specifico per la propria situazione.