Innesto osso più denti

Onlay Graft

 

Questa situazione mostra un allotrapianto dove gran parte dell’osso viene rimosso da un’altra zona del corpo del paziente e posizionato nel difetto. In questa situazione il blocco Autograft proviene molto probabilmente dall’osso dell’anca del paziente che si sottopone all’innesto dentale (cresta iliaca) a causa delle grandi dimensioni richieste della zona da trattare.

 

Nervo lateralizzazione

 

Per evitare innesti nei siti chirurgici con nervi bisogna modificare l’area adeguatamente, modificandone l’anatomia  per il posizionamento degli impianti nella zona. In questa situazione il fattore limitante inferiore è il nervo. Questo significa che non abbiamo molto osso per posizionare gli impianti perché il nervo è nel sito e quindi non siamo in grado di mettere un impianto dentale di dimensioni adeguate. Questa è una procedura molto delicata e complessa e non molti implantologhi possono e sanno eseguirla. Inoltre vi è anche un rischio molto più elevato di danni ai nervi con questa procedura.

Onlay innesto impianti dentali

 

In questa situazione stiamo ancora usando proprio osso del paziente (autologo) per fissare l’innesto in posizione con gli impianti stessi. Gli impianti stessi, sono gli elementi indispensabili, che assicurano e fissano la zona da innestare.

 

Distrazione osteogenesi innesto

 

Questa procedura comporta l’uso di un dispositivo extender. Fondamentalmente un pezzo di osso viene tagliato e tenuto in posizione con un dispositivo che può essere esteso lentamente. L’area tra le due parti viene riempita di osso per creare la zona che servirà per il posizionamento dell’impianto dentale. Si tratta di una tecnica non molto complicata e che i dentisti possono eseguire raggiungendo ottimi risultati.

Approfondimento: (Inserimento di impianti dentali multipli)